Micoterapia

Micoterapia per i capelli e il cuoio capelluto

I funghi curativi possono essere d’aiuto per risolvere i problemi dei capelli e del cuoio capelluto. La micoterapia viene applicata da secoli in Oriente, principalmente nella medicina tradizionale cinese, proprio perchè è in grado di apportare alla salute notevoli benefici in modo del tutto naturale.

Funghi curativi per capelli e cuoio capelluto

L’indebolimento e la caduta dei capelli possono derivare da diversi fattori, tra cui anche quelli stagionali. Per ovviare a questo problema, è necessario seguire uno stile di vita sano abbinato ad una dieta bilanciata ricca di vitamine e sali minerali. Bisogna però considerare che anche i capelli invecchiano e sono soggetti a stress ambientali, dunque può diventare necessario, non soltanto durante i cambi di stagione, aiutarli a rafforzarsi e a rigenerarsi. La micoterapia può fare la differenza ed, in particolare, il fungo Polyporus può essere considerato come un valido alleato della chioma. Infatti, il Polyporus è in grado di contrastare l’invecchiamento e la caduta dei capelli, stimolandone la ricrescita. Questo è possibile grazie alle lectine polyporus-steron A e B, che sono in grado di facilitare la crescita dei capelli migliorando l’assorbimento dei sali minerali nell’organismo.

 

Abbinando il fungo Polyporus con l’ estratto di Ganoderma Lucidum, detto anche Reishi, è possibile rafforzare in modo naturale l’azione anti caduta e donare più salute alla chioma. Il Reishi, infatti, è in grado di facilitare il nutrimento dei capelli, migliorandone anche l’ossigenazione. Inoltre, l’estratto di Reishi permette di contrastare in modo attivo l’azione negativa dei radicali liberi. Sono le proprietà antiossidanti di questo fungo a renderlo particolarmente efficace nel conmbattere l’invecchiamento cellulare e, dunque, anche l’invecchiamento dei capelli.

La perdita dei capelli nelle donne spesso può essere causata da un fattore ormonale. In particolare, potrebbe verificarsi un aumento di testosterone. Questa problematica può essere risolta grazie all’aiuto del fungo Cordyceps, che migliora notevolmente la produzione di estrogeni e progesterone, processo che viene intaccato, per l’appunto, dal testosterone. Per questo motivo, il fungo Cordyceps non soltanto può aiutare a riequilibrare gli ormoni femminili, ma va ad influire positivamente sulla chioma. E’ infatti quando la produzione di estrogeni viene compromessa che si possono presentare problematiche varie, tra cui la caduta dei capelli.

Coloro che soffrono di alopecia, malattia autoimmune, possono trarre beneficio dal fungo Shiitake, il quale stabilizza il sistema immunitario. In abbinamento, si può aggiungere il fungo Cordyceps, che aiuta il Shiiakte a rafforzare il sistema immunitario. Infine, per trattare l’alopecia, andrebbe aggiunto anche l’estratto di Reishi, che permette di migliorare l’ossigenazione del cuoio capelluto e rigenerare i tessuti. Inoltre, questo estratto è spesso utilizzato nei prodotti orientali per il trattamento dell’alopecia.

Chi deve combattere la forfora secca può contrastare questa fastidiosa problematica tramite l’assunzione di estratto di Reishi, abbinato ai funghi Auricularia Polyporus. Mentre il Reishi rigenera il cuoio capelluto rendendolo più elastico e combatte l’invecchiamento delle cellule, l’ Auricularia agisce proprio sulla secchezza, andando a compiere un’azione emolliente. Il Polyporus, invece, svolge un’azione nutriente nei confronti del cuoio capelluto.

La forfora grassa può essere ridotta tramite una dieta salutare ed essere trattata con l’ Agaricus e con l’ estratto di Reishi. Questo fungo è infatti conosciuto per avere proprietà benefiche in grado di eliminare in modo naturale ed efficace le impurità della pelle e del cuoio capelluto. Il Reishi, invece, può servire a supportare in modo efficace l’effetto dell’ Agaricus, poichè va a facilitare l’espulsione delle tossine e la depurazione generica dell’organismo che, ovviamente, influenza positivamente la salute di tutto il corpo, compreso il cuoio capelluto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *