chaga

Chaga : antiossidante naturale per il tuo benessere

Il Chaga è un fungo che cresce spontaneamente in zone fredde e inospitali. Il fungo, noto da più di 2300 anni, è presente nel nord Europa, in Russia, in Canada e nelle isole Okkaido in Giappone, con il nome scientifico di Inonotus obliquus.

Dalle proprietà benefiche uniche, il fungo era custodito gelosamente dalle popolazioni nomadi della Lapponia ed era considerato un dono divino. Il Chaga è un potente antiossidante naturale che stimola la rigenerazione cellulare e aiuta a prevenire numerosi tumori.

Altre proprietà meno note sono le sostanze del fungo che rinforzano le difese naturali dell’organismo e aiutano a combattere fenomeni come la depressione e l’obesità, perché si riduce il senso di appetito e di spossatezza.

Si può usare anche per ritrovare l’equilibrio ormonale e per migliorare la salute cardiaca, dato che il fungo stimola la produzione del colesterolo buono e combatte quello cattivo, oltre a migliorare la pressione sanguigna.

Nelle zone di origine, il Chaga è inserito in diversi farmaci ed è approvato dalla medicina occidentale, che utilizza questo fungo dagli anni ’70.

Le origini sono ben più lontane: le popolazioni tribali delle zone del Nord Europa conoscevano già da molto tempo le proprietà benefiche del Chaga, ma solo nel 1968 se ne ha notizia in un testo di medicina occidentale.

    1. Le proprietà antiossidanti

Le proprietà antiossidanti sono le più importanti in questo fungo con un valore di ben 146,700 Orac /100g : combattono i radicali liberi e contribuiscono a mantenere l’organismo giovane e in salute. Accanto alla dieta e a una buona attività fisica, gli effetti sono più duraturi nel tempo.

Agendo contro i radicali liberi, gli steroli contenuti nel Chaga aiutano a combattere le malattie del cuore, come gli infarti, con effetti rigeneranti anche sulla pelle e sui muscoli. Lo sviluppo di cellule sane e nuove contribuisce a migliorare l’organismo e le sue funzionalità dall’interno, riducendo anche la presenza di zuccheri nel sangue.

Tutto questo è dovuto agli enzimi SOD (20.000 Unità per grammo) e alla melanina, che, unite all’acido pantotenico e ad altre sostanze adattogene, riescono a rispondere alle esigenze dell’organismo in modo più completo rispetto alle batte di Goji.

      1. Un aiuto contro la malattia

Il fungo è un aiuto concreto contro le malattie perché migliora le difese del sistema immunitario, che reagisce così più velocemente ai batteri. Migliorando la situazione generale dell’organismo e, in particolare, del sistema immunitario, il fungo è un aiuto anche per chi soffre di allergie stagionali, oppure per chi è soggetto a infezioni.

Il risultato dell’utilizzo continuativo è che ci si sente meno stanchi, più forti e ci si ammala di meno. Le uniche controindicazioni sono legate all’uso con farmaci come aspirina e insulina, perché il fungo svolge già l’azione di ridurre il glucosio e di migliorare l’afflusso di sangue nell’organismo.

In alcuni casi, viene usato anche durante la chemioterapia, per aiutare a far ricrescere i capelli, a ridurre le infezioni e a salvare le cellule sane dell’organismo. Per queste proprietà, pare che allunghi la vita. L’azione svolta dal fungo è unica in Natura e si spera che, in un prossimo futuro, possa aiutare sempre più nella lotta contro le malattie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *